FOLLOW

Twitter

 

Facebook

© 2017 By Bungypump Italia Piazza Mentana n. 5 - 15121 Alessandria

Tel. 347 7568251

CONTACT 

Norme a protezione dei dati sensibili.

I dati personali identificativi e informatici, raccolti presso coloro che vorranno essere informati dell'attività della nostra Associazione, iscrivendosi alla nostra newsletter, , sono utilizzati direttamente per adempiere alla richiesta di invio della medesima, avente ad oggetto messaggi informativi e comunicazioni sull'attività di questa Associazione sportiva, nel completo rispetto dei principi di liceità e correttezza e delle disposizioni di legge. I dati raccolti non saranno oggetto di divulgazione e di diffusione. L'interessato potrà ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile. Cliccando su SEND confermo ed accetto l'utilizzo dei dati indicati nel Form soprastante

La mia testimonianza: Caterina Colucci istruttrice Bungypump e giocatrice di golf.

July 20, 2018

 

 

 

 

 

 

 

Caterina Colucci è una nostra istruttrice, laureata ex ISEF e giocatrice di Golf. Qui di seguito la sua testimonianza sul Bungypump applicato al Golf.

 

"Ogni sport presenta caratteristiche tecniche differenti, di conseguenza la preparazione atletica deve garantire un miglioramento fisico specifico per queste caratteristiche. Analizzando lo schema motorio del gesto tecnico nel golf è evidente “come per realizzare un buon colpo con i bastoni o con i ferri, sia necessario esprimere la forza di tutto il corpo attraverso lo swing... movimento base del  gioco . Di fatto questo gesto si basa sulla torsione del busto, sfruttando l’espressione della forza esplosiva e dell’elasticità muscolare nel movimento. Per questo, per garantire la massima prestazione del giocatore, è necessario acquisire la capacità di impiegare al meglio tutte le catene cinetiche muscolari coinvolte nella torsione. Nel golf , lo sviluppo di importanti masse muscolari , non ha nessuna utilità, pertanto il suo potenziamento non deve essere mirato al trofismo muscolare bensì all’aumento delle capacità muscolari : l’elasticità - la coordinazione - la forza esplosiva - l’equilibrio per il controllo del corpo in movimento. 

 

 

Esaminando la postura del golfista durante lo sforzo , è evidente come il corpo sia sollecitato in un movimento di torsione che va a sovraccaricare la muscolatura della schiena , in particolare la zona lombare che , se non ben allenata, sia in termini di forza che di elasticità, potrebbe portare a fastidiose algie. Bisogna inoltre ricordare che lo sferrare colpi , determina grosse tensioni anche alle articolazioni di gomito e spalla, che possono anch’esse subire infiammazioni a causa dello sforzo.

 

Pertanto anche gli arti superiori hanno necessità di essere allenati in maniera appropriata. Anche le gambe , che sostengono l’individuo , non solo nel gioco , ma anche in tutte le fasi della vita quotidiana, hanno bisogno di un corposo lavoro di potenziamento per affrontare i lunghi spostamenti in campo ( 6-8 12 km) per concludere 18 buche . Lo stretching sarà parte integrante per favorire l’elasticità muscolare del tronco ed in ultimo , ma non per importanza, particolare riguardo va rivolto al fatto che il golf è uno sport asimmetrico , pertanto la preparazione deve andare a compensare lo squilibrio di simmetria che si genera tra i due lati del corpo . Organizzando un allenamento secondo queste considerazioni, qualunque giocatore di golf può migliorare considerevolmente le proprie capacità sul campo .           

 

 

Sono un’appassionata di golf e da 8 mesi circa , sto utilizzando i bastoncini da Bungypump per attività outdoor che prima eseguivo normalmente praticando il Nordic walking ed ho scoperto che  le mie prestazioni in gioco , sono migliorate perché ho incrementato notevolmente la resistenza aerobica , determinata dalle lunghe camminate in ambiente naturale (preferibilmente sul terreno della pista di sci nordico del Pian del Colle a Bardonecchia) dove mi alleno estate ed inverno.

 

Ma non solo , il fatto di utilizzare questi innovativi bastoncini , che hanno all’interno un elastico a resistenza variabile che lo rende “ammortizzato” , mi ha permesso di incrementare notevolmente la forza delle braccia e di conseguenza delle spalle, della muscolatura del tronco e dei pettorali , in modo armonico e bilaterale !!!

 

E questo l’ho notato soprattutto sul braccio sinistro, che com’è noto è sempre meno tonico , per i destrorsi . Inoltre, gli esercizi che eseguo grazie a questi bastoncini , intervallandoli alla camminata , mi hanno permesso di svolgere un vero e proprio circuito performante unendo al cammino la forza, la resistenza, la coordinazione e lo stretching .

 

Ho anche usato il bastoncino per effettuare esercizi di riabilitazione dell’arto sinistro che ha subito un’intervento di protesi di spalla dopo un incidente in bicicletta ed il risultato è stato che, nell’effettuare lo swing , quando gioco a golf , ho migliorato l’ampiezza del movimento nella torsione del busto verso destra perché sono riuscita a portare il braccio sinistro molto più in alto.

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

A novembre la rivoluzione: Bungy Golf

July 13, 2018

1/1
Please reload

Post recenti
Please reload

Archivio